Relazione di Dario Venegoni al XVIII Congresso