L’Aned è l’Associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti. I suoi aderenti sono i sopravvissuti allo sterminio nazista, i familiari dei deportati e coloro che intendono studiare e divulgare, soprattutto tra i giovani, la storia del fascismo, della Resistenza e delle deportazioni nei Lager nazisti. E’ una associazione senza fini di lucro, eretta Ente morale con decreto del presidente della Repubblica italiana il 5 novembre 1968. L’associazione è iscritta nel Registro delle Persone Giuridiche della Prefettura di Milano, n. 1528, pag 6070, vol.7.

L’associazione ha sede presso la Casa della Memoria di Milano, in via Federico Confalonieri 14, cap 20124. Telefono 02-683342.

Gli uffici sono aperti dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12,30.
Esistono sezioni Aned in diverse città italiane.
L’associazione vive del contributo volontario dei suoi aderenti e amici e grazie a contributi pubblici e privati. Pubblica un giornale, “Triangolo Rosso” che viene spedito ai soci e agli abbonati, ed esce di norma 4 volte l’anno. L’Aned cura inoltre la pubblicazione di studi e ricerche sulla deportazione e aggiorna periodicamente l’edizione di alcune mostre fotografiche.
I soci, nel limite del possibile, sono disponibili per incontri e testimonianze nelle scuole e ovunque la loro presenza sia richiesta.

Secondo lo Statuto, gli scopi dell’Aned sono:

  • a) valorizzare, in campo nazionale e internazionale, il grande contributo delle Deportate e dei Deportati alla causa della Resistenza e dell’antifascismo e riaffermare gli ideali perenni di libertà, di giustizia e di pace, affinché divengano elementi fondamentali nella formazione democratica delle giovani generazioni;
  • b) riunire in fraterna solidarietà gli ex Deportati, i familiari degli uccisi e dei superstiti e tutti coloro che si impegnino ad attuare le finalità dell’Associazione.
  • c) contrapporsi a ogni forma di fascismo, di razzismo, di antisemitismo e di discriminazione;
  • d) avviare a concreta esecuzione, nell’attuazione della Carta Costituzionale, il testamento ideale delle Deportate e dei Deportati, così come espresso nei giuramenti di Buchenwald e Mauthausen e nella promessa di Ravensbrück.

L’associazione inoltre “considera suo dovere far conoscere la storia della deportazione soprattutto ai giovani, ai quali è affidata la difesa della libertà e della democrazia“.

Per contattare l’ANED si può:
Inviare una e-mail a: segreteria@aned.it
Scrivere a questo indirizzo: ANED – Casa della Memoria – Via Federico Confalonieri 14, 20124 Milano Italia
Telefonare al numero: 02 683342
Per versamenti alla Segreteria nazionale dell’ANED:
Banca Intesa SanPaolo, piazza Paolo Ferrari 10 Milano
IBAN: IT09 O030 6909 6061 0000 0141934
BIC: BCITITMM

PayPal: segreteria@aned.it

Codice Fiscale dell’ANED nazionale: 80117610156